NOVITA’: Pignon/Delgado, “Al galoppo verso la libertà” disponibile dal 12 ottobre

06 ottobre 2017

#NOVITA' EQUITARE CASA EDITRICE: Disponibile dal 12 ottobre e prenotabile fin d'ora (clicca qui) l'edizione italiana del volume di Frédéric Pignon / Magali Delgado, "Al galoppo verso la libertà. Le sei regole d'oro per educare i cavalli".

“Penso che siano due personalità geniali”, dice Linda Tellington-Jones di Frédéric Pignon e di Magali Delgado. Frédéric nasce come stuntman a cavallo ed è oggi un maestro riconosciuto nel lavoro in libertà, Magali ha raggiunto prestigiosi risultati in dressage a livello di Grand Prix continuando a partecipare agli spettacoli equestri assieme al marito. La coppia francese ha raggiunto l’apice del successo con lo spettacolo Cavalia –  per saperne di più e vedere un video, clicca qui - un mix di lavoro in libertà, numeri di teatro equestre e arie di alta scuola in tour nelle principali città europee, negli Stati Uniti e in Canada dal 2003 al 2009, per un totale di più di due milioni di spettatori. Il loro punto di svolta è stato l’incontro con il lusitano Templado, lo stallone “bellissimo e ribelle” che hanno trasformato nella star dei loro spettacoli. Ma soprattutto il cavallo che ha insegnato loro a “disimpare” quello che pensavano di sapere sull’addestramento e sulla relazione con i cavalli.

Dal rapporto con Templado hanno imparato le “sei regole d’oro” che presentano in questo libro, partendo dal principio che dobbiamo diventare il “porto sicuro” per il nostro cavallo, riuscendo nello stesso tempo a proporci come leader affidabili in ogni occasione, in modo da fargli accettare il rispetto per l’uomo senza cedere all’uso della forza o della costrizione mentale. In “Al galoppo verso la libertà” scoprirete un approccio all’addestramento basato sull’idea di “gioco”. Imparerete a leggere il comportamento del cavallo come individuo e a utilizzare le proposte che Frédéric e Magali ci suggeriscono per sviluppare l’intelligenza, la fiducia e il desiderio di riuscire del cavallo, sia in libertà che in un contesto agonistico.

 

Lascia un commento